Cerca nell'archivio
Novatex Experience
Ci ha lasciati Aleandro Petrucci, Sindaco di Arquata del Tronto
La notizia rimbalza rapidamente in una serata tranquilla di antivigilia di Natale: il sindaco Petrucci ci ha lasciati.
L'incontro di Novatex con Aleandro Petrucci è stato quasi casuale in quella tumultuosa estate del 2016. Il Centr'Italia sconvolto dal terremoto e la volontà da parte dell'Azienda di fare qualcosa di concreto per risollevare quell'ultimo lembo di Marche dall'immane tragedia che si è abbattuta. Inizia tutto con una telefonata: "Novatex è disponibile, diteci che cosa serve". Aleandro Petrucci non ha un secondo di esitazione, da giorni sta facendo l'impossibile per la sua gente, costretta a una prova di coraggio immensa, affrontata con quella dignità che solo la gente di montagna conosce. "Ci serve di tutto. Se voi che vi occupate di agricoltura vorrete aiutate i nostri allevatori avremo una speranza in più di ripartire". Il progetto "Adotta Arquata" nasce di lì. Insieme a Maurizio Paci, che nel Comune di Arquata ricopre la delega all'agricoltura, si fanno le prime valutazioni. Una prima donazione serve per affrontare l'emergenza neve di un inverno tremendo per gli allevatori in zona rossa. A questa segue un intervento più organico, per agevolare la ripresa delle attività produttive di Arquata. Ci si conosce meglio. L'occasione è la visita organizzata da Novatex nel 2017, a cui partecipa una folta delegazione di Novatex e del Comune di Civate con il sindaco di allora, il compianto Rino Mauri. Nel delineare i termini di un progetto a lungo termine, Natale Castagna per Novatex e Aleandro Petrucci per Arquata, gettarono le basi per una vera amicizia che si è rafforzata anno dopo anno, alimentata da telefonate frequenti e da incontri significativi, come la cena con gli allevatori Arquatesi dell'aprile 2019, durante la quale il sindaco Petrucci benedì la nascente volontà di creare un marchio di qualità per i prodotti del territorio di Arquata.
Non ci sarà più lo schietto sorriso di Aleandro Petrucci a guidare Arquata verso la definitiva rinascita ma, nel suo ricordo, Novatex continuerà ad adottare Arquata perché, come spesso accade nella vita, accogliendosi a vicenda si finisce con l'appartenersi.

Oggiono, 23 dicembre 2020